Pantelleria, Scoperta nuova varietà di canapa indiana. Un arresto

Afghan Kush è il nome della nuova varietà di canapa indiana scoperta nell'isola di Panetelleria

Redazione Prima Pagina Partanna
Redazione Prima Pagina Partanna
07 Giugno 2021 10:51
Pantelleria, Scoperta nuova varietà di canapa indiana. Un arresto

L’isola di Pantelleria, grazie alle condizioni climatiche ottimali, risulta, dalle ultime indagini condotte dai Carabinieri, terreno fertile per la coltivazione di una varietà particolare di cannabis, quella afghana, ad elevatissimo contenuto di THC, principio attivo della marijuana.

Da inizio anno, diversi residenti e non, soprattutto giovani, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per produzione di sostanze stupefacenti. Tra i sequestri più particolari vi sono tuttavia quelli che hanno portato alla scoperta di piantagioni fai-da-te di cannabis indica – specie già di per sé ad alto potenziale stupefacente – nella nuova varietà afghan kush.

Arbusti di circa metro di altezza – le ridotte dimensioni ne facilitano anche l’occultamento per sfuggire ai controlli delle Forze dell’Ordine – queste piante, originarie dalle zone montuose dell’Hindu Kush, al confine tra Afghanistan e Pakistan, si stanno diffondendo nel nostro paese a causa di un’elevatissima domanda di mercato. La marijuana che se ne ricava infatti, con una percentuale di THC di circa il 17% (altissimo), provoca nei consumatori effetti fisici intensi con uno “stordimento” caratterizzato da un profondo senso di quiete ed un forte rilassamento.

Nell’ultima operazione volta al contrasto della diffusione di droghe sull’isola, i Carabinieri, allertati dal forte odore, hanno appunto individuato, nel terreno di un’abitazione privata, diverse piante di canapa afghana, ormai al termine del ciclo produttivo e pronte per la raccolta. La marijuana che il coltivatore ne avrebbe ricavato sarebbe stata messa immediatamente nell’illecito circuito dello spaccio al dettaglio.

L’uomo, B.D. classe 75, invece è stato arrestato e le piante immediatamente distrutte.

L’arresto veniva convalidato nella giornata di sabato appena trascorso e applicata la misura dell’obbligo di presentazione alla P.G. 2 volte a settimana.

Continua senza sosta l’attività di controllo dei Carabinieri dell’isola sulla materia dello spaccio di sostanze stupefacenti, fenomeno in costante crescita che vede aumentare la produzione e lo smercio in vista della stagione estiva e dell’arrivo di turisti.

Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA

In evidenza