Rubrica LibriSottoL’Ombrellone, recensione del libro: “Amuri” di Catena Fiorello

Una storia delicata, profonda, fatta di amore, di occasioni perdute che il tempo non è riuscito a recuperare.

Redazione Prima Pagina Partanna
Redazione Prima Pagina Partanna
05 Luglio 2021 18:45
Rubrica LibriSottoL’Ombrellone, recensione del libro: “Amuri” di Catena Fiorello.

Una storia delicata, profonda mai scontata, fatta di amore, di occasioni perdute che il tempo non è riuscito a recuperare. In “Amuri” Catena Fiorello ha saputo dare voce a Isabella, una donna decisa a conoscere il segreto della sua famiglia, a saper leggere nel proprio io, a cercare di recuperare il rapporto con il marito. Il libro è un crescendo, la storia d’amore descritta supera il tempo e lo spazio…Saro non ha mai smesso di amare la donna di cui si era innamorato ma che la vita ha allontanato; da sogno sono i paesaggi descritti: dal mare alle alture del vulcano, dai tramonti ai vicoli di una piccola isola come Arcudi. Isabella, con l’aiuto di Daniel, farà un viaggio dentro se stessa e scoprirà l’amuri vero, puro, perduto ed eterno. “L’importante nell’amore era trovarsi a metà strada e poi continuare il cammino insieme”.

Consigliato.

Recensione di Francesca Catalano.

Video

Legge Maria Elena Bianco

In evidenza