Toni Scilla apre la kermesse di Forza Italia a Mazara. L'intervista

Il coordinatore provinciale, nonchè assessore regionale, parla della coalizione di centro destra in Sicilia e in Italia

Redazione Prima Pagina Partanna
Redazione Prima Pagina Partanna
12 Novembre 2021 19:53
Toni Scilla apre la kermesse di Forza Italia a Mazara. L'intervista

“Il centro destra è nato con Silvio Berlusconi, per questo in Sicilia come in Italia non ci può essere centro destra senza Forza Italia”. Queste le parole dell'assessore regionale all'agricoltura Toni Scilla davanti ad una platea gremita nel giorno del debutto della kermesse del partito a Mazara del Vallo che si concluderà domenica 14 novembre. "Oggi riuniamo il partito per discutere e confrontarci, ma soprattutto per stilare una linea politica comune - dice Scilla - Forza Italia è organica al centro-destra, nato per volontà di Silvio Berlusconi in Italia.

Il nostro coordinatore regionale Gianfranco Micciché non poteva essere presente oggi a Mazara per un piccolo problema di salute, solo per questo è saltato il confronto con gli altri leader regionali del centro destra, ma sarà presente domani e dopodomani qui con noi e non vuole di certo rompere. Anzi allargare e coinvolgere quel mondo di centro che magari negli ultimi anni si è trovato a votare per il centro sinistra. Per la Sicilia è il momento delle scelte forti e per questo ci vuole un governo forte basato su un partito come Forza Italia, che è liberale, liberista, cattolico, cristiano, europeista e atlantista".

Scilla aggiunge: "Vediamo molto bene l’accordo con Sicilia Futura - dice l'assessore - che non ha mai dimostrato distanza dalla maggioranza al governo regionale". Il partito, comunque, si mostra alla kermesse di Mazara in maniera compatta, "perché – afferma Scilla - così come non ci può essere Forza Italia senza Berlusconi nel nostro paese, non ci può essere in Sicilia Forza Italia senza Micciché. All'interno del partito siamo compatti. Ci sono sensibilità e opinioni diverse, ma alla fine c'è sempre una linea comune".

Poi la conclusione: "L'assenza dei ministri? Nessun caso - dice l'assessore regionale - Non hanno disertato, hanno seguito la scelta importante fatta a Roma da Berlusconi di far rappresentare Forza Italia dai vertici nazionali, ossia Antonio Tajani che è il coordinatore nazionale e Maurizio Gasparri che è il responsabile enti locali del partito, oltre ovviamente al nostro coordinatore Gianfranco Miccichè. Continueremo a lavorare perché il centro destra sia in grado di trovare quelle soluzioni per continuare a governare in Sicilia e andare al governo di questo paese".

In evidenza