Locogrande,individuati gli autori del furto in abitazione ai danni di una 85enne

I due colpevoli del reato di furto, avrebbero circuito la vittima fingendo di volerla conoscere in quanto vicina di casa

Redazione Prima Pagina Partanna
Redazione Prima Pagina Partanna
09 Giugno 2021 15:30
Locogrande,individuati gli autori del furto in abitazione ai danni di una 85enne

I Carabinieri della Stazione di Locogrande, in conclusione di mirata attività di indagine, hanno denunciato 2 persone per il reato di furto aggravato in abitazione in concorso: si tratta di un uomo trentenne e di una donna di 34 anni, entrambi residenti a Noto (SR).

In particolare, la coppia si è recata presso l’abitazione di una 85enne che, essendo vedova, vive da sola nella frazione di Rilievo. Nella circostanza, i due hanno finto di essersi trasferiti da poco nella zona e di voler fare la conoscenza della donna in quanto vicina di casa. La donna, credendo alle loro parole, li ha fatti accomodare ma, una volta giunti all’interno dell’abitazione, la 34enne ha finto di andare in bagno mentre in realtà si è diretta nella camera da letto dove si è appropriata di monili in oro per un valore di 14.000,00 riposti in un cassetto del comò.

L’ignara vittima si è resa conto di essere stata derubata quando, entrando nella camera da letto dopo che la coppia era già andata via, aveva notato il cassetto aperto e il cofanetto portagioielli completamente svuotato.

Le immediate attività investigative condotte dai Carabinieri a seguito della richiesta d’aiuto da parte dell’anziana, hanno permesso di identificare e segnalare alla competente Autorità Giudiziaria i due presunti autori del reato, in tempi brevissimi.

Sono attualmente in corso ulteriori approfondimenti delle indagini volte al recupero della refurtiva.

L’odioso fenomeno delle truffe e raggiri ai danni degli anziani è ancora molto presente nella nostra società. A questo proposito, è bene diffidare degli sconosciuti, in particolar modo se si è soli, evitando di farli entrare in casa. In caso di dubbio, telefonare al Numero Unico di emergenza 112. Sul sito www.carabinieri.it, è possibile trovare un decalogo di consigli su come difendersi da queste situazioni. 

In evidenza