Santangelo e Martinciglio (M5S): “Dati falsi sul Covid, fatto molto grave. Se confermato commissariare la sanità regionale siciliana”

Redazione Prima Pagina Partanna
Redazione Prima Pagina Partanna
30 Marzo 2021 11:00
Santangelo e Martinciglio (M5S): “Dati falsi sul Covid, fatto molto grave. Se confermato commissariare la sanità regionale siciliana”

"Dall'inchiesta della procura di Trapani sui dati falsi sull'epidemia trasmessi dalla Regione Sicilia all'Istituto Superiore di Sanità, emerge un quadro desolante che, se confermato, dovrebbe portare all'immediato commissariamento della sanità regionale Siciliana". Lo afferma il senatore del MoVimento 5 Stelle, Vincenzo Santangelo. "Le accuse di falso sono molto gravi perché indicano un sistema che gli inquirenti sospettano vada avanti addirittura dall'inizio della pandemia, volto a dissimulare una situazione pandemica nell'Isola diversa da quella reale. Se le accuse dovessero essere confermate, significherebbe che in questi mesi è stata messa a rischio la salute e l'incolumità di tutti i cittadini siciliani" ha concluso Santangelo.

Dello stesso avviso la deputata del MoVimento 5 Stelle, Vita Martinciglio che sul governatore della Regione Siciliana aggiunge: "Musumeci prova a smarcarsi dalla vicenda vantandosi di averle anticipate le zone rosse, e mai nascoste; peccato che tutti ricordiamo la sua furiosa reazione davanti alla decisione del Governo Conte 2 di dichiarare la Sicilia zona rossa. Alcuni mesi fa, inoltre, un'altra intercettazione provocò non poco imbarazzo al suo Governo: quella del dirigente che intimava alcuni dipendenti a sgonfiare i dati dei contagi.

Insomma, è ovvio che Musumeci non possa liquidare la vicenda lavandosene semplicemente le mani. Come ha sempre fatto".

In evidenza