RUBRICA | Un libro sotto l'ombrellone: “Tre”

Un romanzo che aiuta a riflettere sulla condizione umana e sulla fragilità positiva degli uomini...

Redazione Prima Pagina Partanna
Redazione Prima Pagina Partanna
14 Settembre 2021 18:20

Per la rubrica UnLibroSottoLOmbrellone ultimo appuntamento con la presentazione del libro "Tre" di Valerie Perrin

“TRE”

di Valérie Perrin

Ed. e/o

Valérie Perrin , scrittrice francese contemporanea,ha il dono di cogliere, nei suoi scritti,la profondità insospettata delle cose della vita; lo ha già dimostrato in “Cambiare l’acqua ai fiori”. In “Tre” , il romanzo che recensisco,seguendo il filo di una vicenda struggente e implacabile, l’autrice ci trascina al cuore dell’adolescenza, ci porta a riflettere sullo scorrere del tempo che passa e separa le vite per poi farle rincontrare e rinsaldarne gli affetti veri. Nina, Adrien ed Étienne sono i tre protagonisti della storia, tre adolescenti che si sono conosciuti a scuola.

Da allora sono diventati un unicum sempre e per sempre. Inseparabili, crescono e condividono le loro esperienze. Ognuno di loro ha una personalità propria, un carattere profondamente diverso dagli altri due, ognuno ha una sua storia personale ciononostante le loro vite si intrecciano, si intersecano in vari modi quasi rami dipartiti da uno stesso tronco. Tre vite difficili descritte, a mio modo di vedere, con grande perizia e passione. Il lettore resta catturato dai personaggi, dall’intensità dei loro pensieri dalla ricchezza delle loro emozioni, le esperienze, i colpi di scena che si confesseranno una volta divenuti adulti e ritrovatisi.

Un romanzo che aiuta a riflettere sulla condizione umana e sulla fragilità positiva degli uomini esaltando la grandezza dell’amicizia.

Recensione e letteratura: Leonarda Paladino

In evidenza