Roberto Ingoglia: la sua storia e la mission di Energy Italy

A 36 anni, era già stato nominato amministratore delegato di quella che era una delle più promettenti società di settore

Redazione Prima Pagina Partanna
Redazione Prima Pagina Partanna
21 Giugno 2022 11:40
Roberto Ingoglia: la sua storia e la mission di Energy Italy

Roberto Ingoglia parla di Energy Italy: la storia e la mission di un’impresa che crede nelle fonti di energia rinnovabile

Benedetto Roberto Ingoglia è nato in Sicilia, a Partanna, in provincia di Trapani, ed è un imprenditore in possesso di oltre 20 anni di esperienza nella vendita di assicurazioni e prodotti finanziari, un settore in cui ha lavorato sia come consulente che come dirigente amministrativo.

A 36 anni, era infatti già stato nominato amministratore delegato di quella che era una delle più promettenti società di questo settore già molto prima del 2000.

L’esperienza acquisita e un forte spirito di iniziativa, hanno fatto sì che Roberto Ingoglia, nel corso degli anni, si trovasse a dirigere Energy Holding, la prima di un gruppo di società il cui intento principale è quello di impegnarsi per diffondere una cultura della tutela dell’ambiente e dell’uso di fonti rinnovabili.

La prima società del gruppo Energy Holding è Energy Italiy Spa, è nata nel 2012, che oggi si distingue per la sua attività di General Contractor nei lavori di riqualificazione energetica per chi vuole avvalersi dei bonus governativi.

L’attività di Energy di Energy Italy spa ha avuto subito successo, tanto che l’azienda è stata ospite ad una puntata della trasmissione televisiva E-Planet, trasmessa su Italia 1.

Dai prodotti finanziari alle fonti di energia alternative

Durante la trasmissione, Roberto Ingoglia ha parlato dei progetti futuri della propria azienda e delle prospettive che i giovano di oggi possono avere avvicinandosi al mercato delle energie rinnovabili. Ma raccontiamo la sua storia fin dall’inizio: una strada intricata ma orientata verso il successo, iniziata quasi per caso nel 1991, l’anno in cui legge un annuncio di ricerca personale per persone in carriera, diffuso da una società svizzera.

La società in questione opera nel settore del marketing di prodotti finanziari, e Roberto Ingoglia lavora dapprima come consulente per l’acquisto di piani di previdenza, oltre a contribuire alla formazione delle risorse umane e alla ricerca dei giovani professionisti che desiderano ottenere successo e fare carriera in questo settore.

Grazie all’impegno sempre dimostrato, Roberto Ingoglia vede assegnarsi l’incarico di gestire completamente il reparto amministrativo della società, una posizione che gli consente di contribuire attivamente allo sviluppo della società.

A 33 anni, deve gestire tutti gli aspetti amministrativi di oltre 100 operatori, dislocati in dodici sedi più la sede centrale, un team di professionisti a sua volta impegnati ad assistere gli oltre 20 mila collaboratori esterni, che si occupano di proporre ai pubblici prodotti assicurativi, fondi pensionistici e investimenti.

Roberto Ingoglia porta avanti il proprio impegno nella società per una ventina di anni, nei quali accresce la propria esperienza e competenza e riesce ad ottenere, nel 2001, la posizione di amministratore delegato. Un’occasione che gli consente di conoscere i mercati italiani ed esteri, poiché la società in cui lavora è parte di una holding con sede in Lussemburgo a cui fanno capo diverse altre società situate in tutto il mondo.

Una carriera intricata ma sempre rivolta verso il successo

Fare carriera non significa non commettere errori. Anche per Roberto Ingoglia la professione ha comportato alcuni problemi e scelte sbagliate: nel 2007, decide di diventare egli stesso imprenditore e insieme a due soci apre una propria attività in ambito assicurativo.

Ma è un periodo poco proficuo, la crisi ha bloccato ogni settore e non ci sono opportunità di sviluppo: è qui che Roberto Ingoglia decide di modificare radicalmente la propria attività e di passare dai prodotti finanziari alle fonti di energia rinnovabile. La crisi dilagante gli appare come un’opportunità, inizia a partecipare a congressi e tavole rotonde sul tema dell’energia rinnovabile, ed a conoscere chi si occupa già di questo settore, comprendendo che potrebbe essere il business del futuro. Nasce così il suo progetto di Energy Italy.

Una breve pausa di riflessione e poi via: prende la decisione e organizza una rete di venditori il cui impegno è quello di proporre piccoli impianti fotovoltaici, dedicati alle famiglie e alle piccole aziende. Si tratta di impianti di una potenza non superiore ai 10 Kwp, da installare sul tetto, senza strutture esterne: semplici da realizzare, sicuri, e con poca concorrenza, poiché tutti sono più interessanti agli impianti di potenza elevata.

Innovazione e creatività per distinguersi sul mercato

Il successo di Energy Italy è dovuto prima di tutto all’idea interessante di associare un piano pensionistico ad un impianto fotovoltaico: fin dall’inizio dell’attività, ai clienti che decidono di acquistare un impianto fotovoltaico completo, viene regalato un piano pensionistico per un anno, così che in futuro possano investire con il guadagno generato dall’uso dell’impianto fotovoltaico.

Si tratta di una soluzione commerciale che di certo nessun competitor ha mai ideato. La concorrenza ha sempre pensato a promuovere i ricavi ottenuti con l’impianto fotovoltaico, Energy Italy, al contrario, invita gli utenti a reinvestire quanto ricavato con i pannelli solari in un prodotto finanziario.

Un metodo che ha portato vantaggi a tutti: all’utente finale e alla società.

Roberto Ingoglia ha tentato di estendere il proprio business in Croazia, ma senza successo, mentre in Italia il progetto è ancora sostenuto dalle piccole aziende e dalle famiglie, che hanno avuto la possibilità di non subite serie conseguenze nei periodi di crisi economica e con gli aumenti dei prezzi.

Energy Italy mette al primo posto l’ambiente

L’impresa fondata da Roberto Ingoglia intende trasmettere la certezza che anche i privati o le piccole aziende possono facilmente diventare produttori di energia elettrica grazie alle fonti di energia rinnovabile: proprio per questo la società desidera prima di tutto proporre i suoi servizi a privati e piccole aziende.

La storia di Energy Italy e di Roberto Ingoglia devono inoltre essere di esortazione e di esempio per i giovani che hanno intenzione di addentrarsi nel mondo del lavoro e soprattutto nell’imprenditoria. L’importante è sempre affrontare ogni esperienza con l’intenzione di imparare e crescere. Anche un contesto in cui si pensa solo al denaro, come era all’inizio anche per Roberto Ingoglia, c’è sempre un momento in cui può valere la pena di impegnarsi, capire i propri limiti e lasciarsi andare.

Basti pensare che Roberto Ingoglia è partito con il porta a porta ed è diventato il fondatore di una società oggi nota a livello internazionale, supportata da una squadra di giovani operatori che hanno l’opportunità a loro volta di crescere.

Il team che lavora per Energy Italy è costituito da professionisti con esperienze diverse, che in questo modo hanno la possibilità di partecipare a incontri e momenti di formazione. 

In evidenza