Partanna, successo per il Giro di Sicilia auto storiche 2022

L’evento sportivo “XXXI rievocazione del Giro di Sicilia 2022” è stato organizzato dal “Veteran Car Club Panormus“.

Vito
Vito Caronna
07 Maggio 2022 13:18
Partanna, successo per il Giro di Sicilia auto storiche 2022

Nella giornata dello scorso 5 maggio alle ore 09:30, ha preso il via da Piazza Verdi (PA) e sino a domenica 8, con arrivo alle ore 09,00 in via della Libertà (PA), la XXXI rievocazione del Giro di Sicilia 2022, una manifestazione automobilistica ideata da Vincenzo Florio nel 1912, che può annoverarsi tra le corse più antiche al mondo.

Il Giro di Sicilia (gara di regolarità) anche quest’anno ha fatto tappa a Partanna (TP), riscuotendo, nonostante il periodo covid, (che si spera, ovviamente mantenendo le dovute cautele essere ormai alle spalle), come sempre, grande interesse per il fascino che sanno dare le auto d’epoca, una sfilata di vetture che hanno fatto la storia automobilista nel mondo.

Evento automobilistico che ha visto oltre 200 vetture iscritte, una passerella di auto storiche che nonostante il tempo non fosse dei migliori per il forte vento, a tal punto che in qualche tratto vi è stato un problema di viabilità per la caduta di un albero che ha rallentato i tempi di marcia al passaggio delle auto in gara, provenienti da varie parti d’Italia, Europa ed America, ha regalato al pubblico presente grande passione automobilistica, affascinati dal sound dei motori delle auto ma soprattutto dalle forme uniche nel suo genere.

Nell'attraversamento in città delle auto d’epoca, erano previste anche alcune soste dove agli equipaggi si faceva omaggio di alcuni prodotti tipici di Partanna.

Nella prima sosta in via Selinunte oltre all’omaggio ai piloti, ad allietare la kermesse automobilistica è il pubblico, vi erano gli abiti femminili creati dall'artista Giusy Ferrara in arte GiuFè con tema Siciliano, una collezione di opere colorate che omaggiano la nostra amata terra. Gli abiti sono stati (elegantemente) indossati dalla stessa Giusy Ferrara, da Giusy Catania e da Rania Ayari. E poi vi erano i suoni dei tamburi, grazie ai “Tamburinai Scrusciu di Sicilia”, un gruppo creato da Giuseppe Fontana e Maurizio Morici, dall’amore per la tradizione, per gli usi antichi, per i suoni di una Sicilia fiorente.

Nella seconda sosta in via Vittorio Emanuele (davanti la Chiesa Madre) vi era schierata una giuria di esperti composta da Mario Romeo, Mimmo Molinari, Domenico Piacentino, Mario Angelo, Pietro D’Alì e Sergio La Monica, pronti a valutato le auto più eleganti per il 1° Concorso di Eleganza Città di Partanna. Alle prime tre auto classificate andranno consegnate delle targhe, premio che verrà dato a Palermo dal sindaco Nicolò Catania al momento della premiazione dell’8 maggio.

Per la terza sosta in uscita da Partanna all’altezza del B&B “La Terrazza di Harmakhis”, a tutte le vetture con a bordo presenza femminile venivano omaggiate spighe di grano (grano che simboleggia abbondanza, ricompensa al lavoro e pace).

Un ringraziamento va indubbiamente all’irrefrenabile Francesco Ciolino, impegnato da anni sul sociale, una forza della natura, un mattatore di eventi che travolge-coinvolge tutti e tutto.

Un caro ringraziamento anche all’amico Nuccio Fisichella e collaboratori, che incuranti della tempesta di vento erano lì pronti ad omaggiare con prodotti locali di Partanna gli equipaggi che man mano arrivavano.

I prodotti tipici sono stati donati da aziende locali.

Altro fondamentale ringraziamento allo speaker Peppe Russo che con grande maestria ha saputo intrattenere la kermesse presente. E a Filippo Cascio e a Vincenzo Pisciotta per le riprese video. Sul canale YouTube: Saper Fare, è possibile vedere il video completo del Giro di Sicilia auto storiche della tappa partannese.

Altro ringraziamento va a tutti coloro che si sono prestati per la buona riuscita riguardante “l’arrustuta” per sfamare gli addetti ai lavori. “Per gli amici di via Selinunte”, la sasizza arrustuta e non solo era spettacolare.

Vito Caronna.

Video:

Video gallery
In evidenza